Senza categoria

Addii

Ti ho dato tutto ciò che potevo. Ho sacrificato me stessa, la mia famiglia, il mio tempo libero. Hai impegnato la mia mente anche quando non ero con te, pensando a come aiutarti, soffrendo con te, gioendo con te, vivendo in un’empatia che è propria dei grandi amori. Forse non era la strada giusta, forse il destino la pensa diversamente, forse forse forse. Non c’è più nulla tra di noi, se non il ricordo di emozioni e lacrime, sogni e abbracci, un ricordo che cerco di allontanare, perchè fa male come aghi nella pelle, che entrano pian piano e scavano nel profondo. Ci sono finali che non ci piacciono e allora proviamo a riscriverli, ma sono e rimangono finali. Con i titoli di coda in cui ho sperato di leggere il suggerimento di un nuovo inizio, ma ho visto solo il silenzio di chi ormai è lontano. Buon viaggio e che la vita ti regali i sorrisi che mi hai negato.

(4) Commenti

  1. Parole forti come lo sono i contenuti che esprimi. Sembra quasi che tu abbia dovuto interrompere un rapporto fraterno con una persona molto importante. Penso un’amicizia con la frase: “…vivendo in un’empatia che è propria dei grandi amori.”
    Uno di quei rapporti in cui si concede senza mai ricevere la giusta misura di serenità.

    1. Già

      1. Non guardare i sacrifici che hai fatto, ma valuta il peso che hai dato tu a quei sacrifici. In quel momento era importante dare tutta te stessa e lo hai fatto. Adesso è inutile rinfacciare a te stessa gli errori che pensi di aver commesso.
        Hai compiuto un viaggio insieme a questa persona, un tratto di strada nella tua vita e al bivio ognuno ha proseguito per la propria. Meglio così che trascinarsi su di una strada sbagliata soffrendo perché non corrisponde alla propria scelta. Circondati di cose positive adesso, le piccole gioie e pesa quelle, sono le più importanti in questo momento della tua vita.

        1. Certo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: