Senza categoria

16 anni

Quando avevo 16 anni ero innamorata di un paio di occhi verdi. Era estate. Al mare. IL mare, Sestri Levante. E quello era il primo amore. Quello che ti fa battere il cuore. Quello che aspetti solo che ti saluti e ti fai del film per un cenno. Quello che ti bruci l’estate e le spalle a furia di sdraiarti in riva al mare per guardarlo. Quello che scrivi pagine e pagine sul diario, ma non hai foto perché allora il cellulare non c’era. Quello che alla fine diventa la storia della tua estate, anche se finisce. L’estate. La storia. Ma non la musica. Quella del juke box. Losing my religion suonava allora tra la sabbia. Losing my religion suona adesso. Alla radio. E le foto non servono. Rimangono le emozioni di una adolescente. Adesso che sono madre di un adolescente e spero che le provi anche lui queste emozioni. Belle. Bellissime. Come quegli occhi che riflettevano il mare. Come il sole il caldo la salsedine. Sensazioni che tatuano la nostra anima e non se ne vanno più. Madeleine che in una giornata di sole come oggi fanno sorridere al ricordo della ragazzina che ero e che forse ancora, dentro, sono.

(2) Commenti

  1. GIORGIO Lazzati dice:

    Sempre grande.Poi anche per me Sestri, o meglio, Riva Trigoso mi ricorda tante belle giornate,mattinate a pesca e serate in compagnia Mi auguro che i giovani d’oggi possano provare le stesse emozioni ma ho molti dubbi Giorgio Lazzati

    Inviato da TypeApp

    1. Me lo auguro anche io Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: