Senza categoria

Goal

L’arbitro fischia e inizia il secondo tempo. Quello in cui non puoi più sbagliare. Se hai chiuso il primo in vantaggio devi consolidare e non mollare mai, perché il pallone è rotondo e in un attimo tutto può cambiare. Se sei sotto di uno, due, tre goal, devi rimboccarti le maniche, cambiare strategia, formazione e soprattutto crederci, che nella vita come nel calcio la determinazione vale più di mille palloni d’oro. Se sei in pareggio bè allora davvero è come rinascere, punto a capo tutto da costruire e anche qui però sta a te, alla tua voglia di vincere e soprattutto di giocare bene le tue carte. Perché quando l’arbitro fischierà il 90^ non ci saranno più appelli. O meglio a volte ci toccano i supplementari e pure i rigori ma che fatica! E la partita così è meno bella per tutti. Un po’ come un pranzo di nozze, dopo due ore inizi a non poterne più e non serviranno le pietanze più elaborate e la location più glamour a farti scrollare di dosso la noia che inevitabilmente sale. Il secondo tempo, il mio, il vostro. E la lancetta che non fa sconti, mentre noi ci crediamo Highlanders e rimandiamo al domani tutti i sogni quando invece è adesso che dobbiamo correre, dribblare i guai, mirare all’obbiettivo e sfondare la rete con il più bello dei goal. E giocare sempre lealmente, che i cartellini rossi sono stop che a questo punto non possiamo più permetterci. Questa é la mia partita, e spero ardentemente di giocarmela meglio dell’Inter degli ultimi tempi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.