Senza categoria

Libertà

Mi sono svegliata sotto un cielo diverso. Un cielo punteggiato di nuvole, alcune chiare, altre scure, laggiù dietro alle montagne. Aprire gli occhi, vedere un panorama diverso e sentirsi liberi è stata una cosa sola. Non avevo bisogno di cene o apertivi, avevo bisogno di questo. Della possibilità di muovermi senza vincoli. Di una passeggiata tra i boschi e del Sesia che scorre tumultuoso mentre ne costeggio la riva. Semplicità e tranquillità. La guerra contro questo virus è ancora lunga, ma queste finestre di vita normale ricaricano e danno forza per andare avanti. Oggi si rientra, che, ovviamente, dopo una primavera di sole, ora che possiamo spostarci il tempo ha deciso di variare in pioggia. Ma va bene così. Questi mesi ci hanno insegnato a godere delle piccole cose. E a me bastano gli uccellini sugli alberi davanti a casa, il prato verde appena tagliato, l’aria frizzantina e le mie montagne vicine. Buon fine settimana miei cari ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: