Senza categoria

Vademecum

Nel marasma della ripresa settembrina, tra le tante disgrazie di questi anni complicati, il caro gas ed energia occupa un posto di rilievo in tutti i tiggì. E vorrei ben vedere. Le bollette sono aumentate da tempo e il bello deve ancora venire. Per cui, al titolo “gli interventi del governo”, alzo il volume e ascolto con attenzione. In realtà, parte la solita sfilza di consigli che personalmente mi innervosiscono sempre un po’, perchè sembrano mettere in dubbio il buon senso di chi ascolta. Un po’ come d’estate, per combattere il caldo, si raccomanda di bere tanto, non uscire nelle ore più calde e mangiare leggero. Eh bravo, se non me lo avessi detto non ci avrei pensato. Idem adesso. O forse sono io che sono strana. Perchè, non so voi, ma io da una vita spengo la luce se non sono più in una stanza, faccio andare a pieno carico lavatrice e lavastoviglie, tengo il riscaldamento ad una temperatura consona e piuttosto indosso una felpina più calda. Così come sotto la doccia chiudo il getto quando mi insapono e stiro in prevalenza nel fine settimana. E l’asciugatrice? Più di una volta ho visto occhi increduli guardarmi quando dicevo di stendere i panni ad asciugare sul balcone. Stendi i panni? Non usi l’asciugatrice? Ma così ci metti una vita e non asciugano più. Sì che la uso. Abito in condominio, ho tre uomini in casa, lavo quanto una lavanderia industriale, ci mancherebbe. Ma solo quando non posso fare altrimenti, perchè il profumo dei panni stesi ad asciugare al sole è tutta un’altra cosa, perchè stendere non mi pesa e in fondo è attività fisica, perchè così i pigiami non diventano di due taglie in meno e il bagno un forno. E io non sono una pasionaria dell’ambiente, sono solo una che per abitudine odia gli sprechi. I consigli del tiggì sono normalità e forse sarebbe il caso di controllare maggiormente le temperature nei grandi magazzini per esempio, che d’estate hai bisogno del piumino per il freddo e d’inverno del costume per il caldo. Che poi, se ho le mani impegnate con sciarpe, giubbotti, cuffia che mi sono tolta per non sciogliermi, come faccio a comperare qualche cosa? E’ anticommerciale, dai. Comunque, se tutto sto casino serve a ricordarci di non sprecare energia, inquinando di meno, alla fine non è male. Della serie, proviamo a vedere il bicchiere mezzo pieno. Non di vodka, però. Che ultimamente mi è un po’ indigesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: