Senza categoria

Laude

“Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le tue creature, spetialmente messor lo frate sole, lo qual è iorno, et allumini noi per lui. Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore, de te, Altissimo, porta significatione..” Maggio. Il sole, finalmente. Fuori e dentro. E se ti svegli con il cantico in testa o ti sei fatta qualcosa di veramente forte la sera prima oppure oggi ne vale la pena. Vivere. Ridere. Cantare.Perchè la pioggia è affascinante, la nebbia misteriosa, le nuvole meditabonde. Ma il sole, il sole riesce ad alleviare ogni dolore, esalta le gioie, minimizza le paure, riconcilia e dà la carica. E allora musica a palla, finestre aperte, che la vita entri e tutti i pensieri della notte si sciolgano ai suoi raggi ancora timidi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: