Senza categoria

Dettagli

Questione di dettagli. Tutta la vita intendo. Ci innamoriamo di qualcuno per un dettaglio, un sorriso, il tono della voce, il modo in cui cammina, come ti sposta il ricciolo che ti cade sulla fronte, le scarpe che indossa. E quando l’amore finisce lo capisci dalle piccole cose. Ti infastidisce come gira le pagine del giornale, come si pettina, come apre il rubinetto o pela una mela. E così via in ogni ambito della vita. Un viaggio ci resta dentro per un tramonto, un sapore, un viso, un odore, una risata inaspettata. Quella cena la ricordi per la noiosità del tizio seduto accanto, che indossava pure una cravatta orribile, o per il cameriere che aveva uno strano tic nel servire le portate. Il profumo dei tuoi figli, il sudore di una giornata, il rumore dei suoi passi. Dettagli piccoli insignificanti rapidi. Come il tacco giusto sotto un paio di jeans sdruciti e una vecchia maglietta vinta non sai a che pesca di beneficienza. E sei figa come se vestissi Dior. Dettagli. Nei cassetti della memoria. Di colori diversi. Tanti dettagli a fare una vita. Che però, per inciso, un dettaglio non è….

(1) Commento

  1. …almeno per me! Avrei aggiunto. Tutto dipende dall’ottica da cui la guardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.